Telefono Azzurro Rosa verso l’Afghanistan

Le agghiaccianti notizie che ci giungono dall’Afghanistan ci portano a pensare che ognuno di noi nella sua specificità può fare qualcosa per aiutare, in particolare le persone più fragili, come donne e bambini.

Sicuramente noi siamo tra questi perché da più di trent’anni ci occupiamo di prevenire la violenza sulle donne e sui bambini, anche mettendo a disposizione la nostra Sede. Se ne deduce che siamo disponibili fin da ora ad accogliere donne con bambini in fuga dall’Afghanistan.

Finalmente si riapre!

Dopo questo terribile periodo della pandemia, finalmente possiamo comunicare ai bambini che hanno sempre frequentato i nostri parchi giochi di Brescia e di Forlimpopoli (FC), che stiamo riaprendo i nostri spazi Morbidò, così potranno riprendere le attività ludiche all’interno ed all’esterno, grazie ai gonfiabili ad altri giochi messi a disposizione.

I nostri spazi sono utilizzati anche per organizzare -compleanni per bambini, -baby parking d’emergenza, quando le famiglie non possono accudire i figli, -grest estivi, -ricorrenze di battesimi, cresime, comunioni, eccetera.

Il nostro obiettivo è, oltre a quello di far giocare i bambini in compagnia, permettere loro un sano movimento.

Per informazioni: a Brescia 030 353 0301 e 337 427363; a Forlimpopoli 380 5921280

Brunello Cucinelli “for Telefono Azzurro Rosa”

Un ringraziamento speciale al grande stilista Brunello Cucinelli, che ha dato vita al progetto “For Humanity“, donando a varie associazioni, tra cui la nostra, tutta la sua produzione (per donne, uomini e per bambini) rimasta invenduta durante il Lock Down.

Una grande risorsa per noi, dalla quale potremo ricavare offerte per questi bellissimi capi, che hanno un notevole valore economico e grande prestigio estetico.

Appena il tempo necessario per organizzarci, ed informeremo chi fosse interessato, così che possa approfittare di questa opportunità, totalmente a vantaggio delle persone che aiutiamo.

Per informazioni, chiamare 030 353 0301 – 337 427363

Capita anche questo

Chiama anonimamente una donna, dalla voce giovanile, che dice di segnalare una situazione di una sua amica più giovane che non ha il coraggio di chiamare. Riferisce che l’amica ha un marito che la controlla in maniera ossessiva, ad incominciare da quando costei esce dal lavoro, sempre puntuale, obbligandola a chiamarlo al telefono e restare in contatto con lui fino all’arrivo a casa. Per di più, quest’uomo avrebbe minacciato la moglie di farle portar via il figlio se osasse dire a qualcuno questa cosa o osasse allontanarsi da casa.

Ovviamente, pur capendo che la persona che narrava tali cose era la stessa che subiva, veniva invitata a dire all’amica di segnalare personalmente anche alle Forze dell’Ordine, oltre che a noi, tali intollerabili comportamenti. Aggiungeva altresì che l’amica era molto disturbata e spaventata, in quanto l’uomo aveva sempre messo in atto le proprie minacce.

Alla richiesta di accompagnare qui l’amica, la signora ammetteva di essere lei a subire le vessazioni, e di conseguenza abbiamo chiesto di fornisci i contatti del marito. Pur con molte esitazioni la signora ha acconsentito che lo chiamassimo presso la nostra associazione.

Come succede spesso, l’uomo non ha avuto particolari problemi ad accogliere il nostro invito, pur senza sapere l’esatto motivo. L’incontro con l’uomo è stato cordiale e non accusatorio, ed ha raccontato “la sua verità”, cioè di essere molto geloso e di volere anche liberarsi di questa patologia che lo tormentava.

Sono stati effettuati vari incontri, anche con specialisti, e tutto è tornato alla normalità: l’uomo ha convertito la propria gelosia in un sincero affetto, e la donna ha potuto cosi apprezzare la famiglia che avevano costruito. 

Baby Parking d’emergenza

In questo periodo così difficile, abbiamo pensato di andare incontro alle esigenze delle famiglie, in particolare di chi lavora, rinnovando il nostro Baby Parking d’emergenza, già utilizzato per altre difficili situazioni, così da consentire ai genitori di affidarci i loro bambini qualora fossero impegnati per lavoro o per esigenze personali.

I vostri bambini verranno affidati ai nostri volontari per il tempo necessario alle vostre esigenze: dalle 15 alle 19 di tutti i giorni, su prenotazione ai numeri 030 3530301337 427363.

Gli ambienti sono a «norma Covid» e non saranno ammessi più di dieci bambini per volta, comunque di età compresa tra i tre ed i sette anni.

25 Novembre 2019

Il Telefono Azzurro Rosa, in occasione della Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne, organizza un incontro, per i volontari e per i simpatizzanti della nostra Associazione, con il dr. Roberto SpanòPresidente presso il Tribunale Penale di Brescia, sul tema della violenza di genere, ed in particolare su quale sia l’iter che si sviluppa dopo che la donna ha sporto la querela, dal titolo  “E dopo la denuncia?…”

L’incontro si terrà presso la nostra sede, in via San Zeno, 174, a Brescia, dalle ore 18.30.

Invito a Nicolas ed ai suoi compagni di classe

Colpiti dalla bella notizia che tutti i compagni di Nicolas, della scuola primaria Don Milani di Forlimpopoli,  sotto la guida dell’educatrice Valentina Braghini, hanno deciso di imparare il linguaggio dei segni, per poter comunicare con lui, l’Associazione Telefono Azzurro Rosa invita tutta la classe ad una giornata di festa presso il nostro Parco di Morbidò di Forlimpopoli, sito in via dell’Artigiano, 5. Continue reading “Invito a Nicolas ed ai suoi compagni di classe”

… un tempo per star bene e per far star bene …

Una bella iniziativa di sostegno alla nostra Associazione!
Sabato 13 luglio dalle 14 alle 20, e Domenica 14 luglio 2019 dalle 10 alle 18presso la sede del Telefono Azzurro Rosa, in Via San Zeno, 174 BRESCIA, un gruppo di professionisti in Discipline Bio Naturali sarà presente per un weekend di festa, per grandi e piccini, mettendo a disposizione la loro arte per raccogliere fondi a sostegno dell’operato del Telefono Azzurro Rosa. Continue reading “… un tempo per star bene e per far star bene …”